Operatori e produttori “bio” in Veneto: da una lista di indirizzi a Google Earth

Prendendo spunto da una discussione su Facebook con degli amici riguardo all’ultima puntata di Annozero di mercoledì scorso, “Padania al verde“, ho perso la serata a cercare di avvicinare il mondo del biologico al mondo del GIS.

In realtà ho fatto ben poco, ma parto dall’inizio…

La puntata di Annozero parlava di come i produttori italiani (e padani in particolare) di latte si trovino di fronte a un crollo del prezzo che viene pagato loro per litro di latte, dovuto per la gran parte al mercato dominato dai grandi produttori, e di come la qualità dei prodotti (latte e formaggi) sia inquinata dall’utilizzo di sostanze estranee (come latte in polvere e additivi) che vengono utilizzate all’insaputa dei consumatori.

Una delle soluzioni secondo me è quella di essere più consapevoli delle proprie scelte e una posibile scelta è quella dei prodotti locali e in particolare del biologico.

Tempo fa avevo letto da qualche parte (non ricordo dove) del sito “Bioveneto“, attraverso il quale è possibile ricercare produttori, agriturismi, fattorie didattiche collegate al mondo del biologico. Qui ad esempio è possibile ricercare l’elenco di queste aziende suddivise per provincia. Non sono riuscito a trovare una mappa…

Il mio spirito gissofilo ha avuto il sopravvento…

Dopo aver fatto la ricerca per Padova e salvato l’output in un file di testo ci ho guardato dentro e ho dovuto pulirlo da un po’ di imperfezioni prima di poterlo salvare in un file csv (in pratica una tabella). Questa tabella contiene il nome dell’azienda, l’indirizzo (con via, numero, CAP, Comune, Provincia) più, dove disponibili, telefono, mail e indirizzo web.

Ragione Sociale	   Indirizzo	          N.	Cap
ABBAZIA DI PRAGLIA VIA ABBAZIA DI PRAGLIA 16	35037
ABS FOOD SRL	   VIA SPAGNA	          22	35010

L’indirizzo, se uno sa dov’è, è di per sè un punto su una mappa e assegnare un punto su una mappa per ogni indirizzo della lista era proprio quello che volevo fare.

Il sito GPS Visualizer è uno strumento comodo e utile per cose simili. In pratica sfrutta le API di Yahoo o di Google per geocodificare un indirizzo, cioè appunto “tradurre” un indirizzo in una coppia di coordinate “longitudine-latitudine”. Dopo aver copiato il contenuto del file csv nella pagina web e aver lanciato l’applicazione, alla fine sono riuscito ad avere lo stesso file di prima con in più le due colonne contenenti le coordinate geografiche.

latitude	longitude  Ragione Sociale    Indirizzo	             N.	Cap
45.3683635	11.7338049 ABBAZIA DI PRAGLIA VIA ABBAZIA DI PRAGLIA 16	35037
45.4394124	11.946486  ABS FOOD SRL       VIA SPAGNA             22	35010

Utilizzando QGIS, che è un software che permette di gestire le informazioni geografiche, ho trasformato il file csv in shapefile, e con il comando ogr2ogr l’ho trasformato in un file kml, che trovate linkato qui sotto.

bioPD

Scaricatelo e rinominatelo in “bioPD.zip” e poi decomprimetelo (non è un file doc, ma wordpress non permette l’upload di file .zip, ne tantomeno .kml!), fate doppio click sul file .kml e, se avete installato nel vostro pc Google Earth, dovreste vedere apparire una serie di punti (con annessi attributi) all’interno della provincia di Padova che rappresentano la localizzazione dei produttori ecc.

Ecco, così almeno è possibile vedere qual è il produttore, agriturismo, ecc. più vicino a voi che si occupa di prodotti biologici.

Utile? Mah… però invece che guardare la TV… ;-P

Annunci

3 pensieri su “Operatori e produttori “bio” in Veneto: da una lista di indirizzi a Google Earth

  1. Ciao,
    sono Andrea di TANTO e mi ha fatto piacere che un nostro vecchio post ti sia stato utile.
    Complimenti per avere evidenziato il tema della consapevolezza in modo chiaro e utile.

    Mi permetto di darti un suggerimento: prova a pubblicare tu stesso una mappa.

    Lo puoi fare ad esempio utilizzando il tuo .kml e pubblicandolo su Google Maps, ed ottenendo qualcosa come questo:
    http://bit.ly/bc1xaa

    Sul come fare, ti consiglio di leggere questo post:
    http://bit.ly/d59PEP

    O utilizzare uno strumento com UMapper, che ti consente di importare facilmente il tuo kml e generare una mappa pubblica. Qui un esempio:
    http://bit.ly/de2ylH

    Ciao,

    a

    • Grazie Andrea, ieri ho fatto tutto un po’ di fretta, ma i tuoi consigli saranno sicuramente utili! 🙂
      Mi ricordo di aver visto tempo fa una mail su UMapper ma, come altre cose, non ho mai approfondito… E anche Dropbox devo ricordamelo.
      Fa piacere che il primo post del mio primo blog sia stato letto così in fretta 🙂
      Ale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...